Il sito fa uso di cookies tecnici, cioè di piccoli file di testo inviati alle apparecchiature connesse per ottimizzare la navigazione. Seguendo alcuni link verranno inviati anche cookies di terze parti, come Google+, Youtube ed altri. Se non volete utilizzare i cookies potete disabilitarli nel browser. Controllate l'informativa sui Cookie prima di proseguire. Cliccando su OK gli utenti acconsentono al ricorso dei cookies.

MENU
Home Gli scritti Notizie Guestbook Download Collegamenti Galleria

Uomo di terra mia

Uomo di terra mia

Uomo della mia terra, cosa fai?
Scorno sol ci arrechi ed altri guai
quando nel mio paese la rovina
vai seminando con cuore di spina.

Anche i nostri avi furon disagiati,
ma sempre e ovunque furono stimati.
Di loro tu non imiti il valore,
ma copri te di tanto disonore.

Arrecar vituperio alla tua razza
è veramente follia, vile e pazza.
Pur se lavor non hai nella tua terra
sei diventato un mostro che sotterra

persone adulte, bambini e bambine.
Come giustificar le tue rapine?
Tua madre soffre e si rattrista tanto,
e sulle ciglia altro non ha che il pianto.

Anch'io ne soffro e si rattrista Iddio.
Bisogna che tu cambi, o bruto mio!
Produci tu più danni di una guerra,
non dar perciò più duolo alla mia terra.


New-CMS 2.9.6 Valid CSS Valid html 5 GNU General Public License Admin
This page was created in 0.0436 seconds
Contenuto del div.